Come prendere un taxi a Delhi?

Come prendere un taxi a Delhi?

     In questo post, voglio condividere un episodio divertente dei miei viaggi in India, molto tipico. Per coloro che stanno per andare in India per la prima volta, da soli, da soli, e pensano che tutti camminino lì in abiti bianchi, illuminati, elefanti addomesticati che lentamente contaminano le strade e il canto di favolosi uccelli del paradiso delizia le orecchie.

     Quando a Pune presso l’agenzia Rucha mi ha rilasciato un biglietto dell’autobus da Delhi a Rishikesh (questa agenzia ha servito molti studenti dell’Istituto Iyengar per anni e ha una buona reputazione), ha digitato l’indirizzo della stazione degli autobus sul biglietto, assicurandomi che questo è un posto ben noto a Delhi e tutti i tassisti lo conoscono. Uscendo dall’aeroporto di Delhi (l’aeroporto è super moderno e molto grande, il secondo più grande al mondo dopo Shanghai), sono andato al primo taxi, di cui c’era una lunga fila, e ho scoperto che il tassista non parlava inglese. Più precisamente, alla domanda “Parli inglese?” ha risposto allegramente “Sì, signore!”, ma è lì che finisce il suo vocabolario … Vado alla prossima macchina … La stessa storia … Terzo … Quinto … Vedendo il mio tormento, i dipendenti che coordinano i tassisti si sono avvicinati a me, ho consegnato loro un biglietto con l’indirizzo della stazione degli autobus, e hanno cominciato a cercare una persona che sappia leggere … Dopo un po ‘l’hanno trovata e letta, e sono andati a cercarmi una macchina … L’hanno trovata. L’autista mi ha fatto un cenno affermativo dicendo che ha capito dove andare e che parla anche inglese. Appena è partito, mi ha chiesto un foglio con l’indirizzo, glielo ho consegnato e ha iniziato a leggere SOTTOSOPRA!!! È diventato chiaro che non sapeva leggere e solo Shiva sapeva dove mi avrebbe portato … Ho agitato le mani e ho gridato “Stop! Stop! ” e sono saltato fuori dalla macchina … Dopo un’altra mezz’ora di ricerca, ho finalmente trovato un autista che parlava più o meno inglese, che ha potuto leggere l’indirizzo e mi ha assicurato di aver capito dove andare. Evviva!

     Andiamo. Un’ora dopo, si è fermato in un campo quasi aperto vicino a uno svincolo di due autostrade (era già buio) e ha detto che eravamo arrivati … Ad essere sincero, mi aspettavo di vedere una stazione degli autobus – alcuni edifici e molti autobus … Niente del genere … Ha affermato che eravamo lì. Mancavano 5 minuti alla partenza del mio autobus. Gli ho chiesto di chiamare l’autista dell’autobus (il suo numero di telefono era sul biglietto) e di specificare dove avrei dovuto aspettare l’autobus. Il tassista ha esitato dicendo che, dicono, era costoso chiamare e avrebbe dovuto pagare 200 rupie (e in totale inizialmente erano d’accordo su 700)! Bene, penso, questo e quell’altro figlio !! Dopo tutto, il collegamento locale costa un centesimo lì! Bene, va bene, dico, pagherò un extra! Chiamando … sono andato avanti di 200 metri e ho girato il cavalcavia. Un’enorme piattaforma si è aperta davanti ai miei occhi, proprio in un campo aperto, piena di diverse dozzine di autobus. Oh Dei !!! Tutte le iscrizioni sugli autobus sono in hindi, non riesco a leggere dov’è scritto “RISHIKESH” !!! Quasi afferrando l’autista per il petto, gli dico di richiamare e di darmi un passaggio fino al mio autobus. Lui, esattamente un stronzo, dice che poi dovrò pagare altre 200 rupie! OK! Non c’è niente da fare … Ancora un paio di minuti – e finalmente un minuto prima della partenza sono sull’autobus! Le foto allegate sono state scattate in un momento diverso, da allora non ho avuto tempo per fotografare, ed era buio …

      Ma l’autobus pigramente e senza fretta (in India nessuno ha fretta. Perché? Dopo tutto, l’anima è immortale e c’è l’eternità davanti …) partì solo un’ora dopo, poi si fermò immediatamente a una stazione di servizio (ecco perché era impossibile fare rifornimento prima?) mezz’ora … Questo è tipico. L’autobus si è rivelato essere stato prodotto da qualche parte negli anni ’60 del XX secolo, già completamente privo di ammortizzatori e, a quanto pare, l’interno non è mai stato lavato. E la strada per Rishikesh, come hai capito, non è come in Germania … E nemmeno vicino a Vyshny Volochk … Dopo sei ore di furioso scuotimento sono sceso sulle rive del Gange ai piedi dell’Himalaya.

Поделиться статьей:

Lascia un commento